Rassegna stampa

La dolce Guerra

SEGNALATO da MILANOTEATRI.IT come uno dei MIGLIORI SPETTACOLI della stagione 2015/2016. Scelto da Arianna Lomolino.

"Propone con intelligente freschezza il tema greve della Guerra. Scalzandosi dalla retorica, gli attori – autori – narratori saldano la crudezza del contesto storico alla dolce banalità di una vicenda intima, una fra le tante possibili, raccontata senza eccedere in facili eroismi, o – ancor più facile – cedere al pietismo. Uno spettacolo che merita risposte."

http://teatro.persinsala.it/la-dolce-guerra/21154

http://www.milanoteatri.it/la-dolce-guerra-piu-dolce-di-cosi-si-muore/
Arianna Lomolino

"Scena conclusiva di questo riuscito spettacolo, piccolo gioiello che in un’ora riesce a trasmettere alla platea il giusto senso d’una giovinezza impegnata. Perché all’oggi, poi, in definitiva è rivolta questa storia, e alle contraddizioni che questa nostra santa e terribile contemporaneità accompagnano: come non rivederci, tutti noi che abitiamo il nostro secolo, nell’entusiastica – forse immeditata – accettazione di slogan imposti dalla pressione sociale, nel riflettersi subitaneo delle nostre storie singole nella storia collettiva?."
Luigi Paolillo FERMATASPETTACOLO.IT 28 novembre 2016
http://www.fermataspettacolo.it/teatro/la-dolce-guerra-e-la-ricerca-della-felicita

"Titolo ossimorico per questo delicato lavoro teatrale che si basa fortemente sulla narrazione, fondendo recitazione, immagini cinematografiche e ricordi. Non è da sottovalutare la scelta di utilizzare effetti sonori di memoria cinematografica che diventano, sulla scena teatrale, personaggi a tutti gli effetti. Il testo di questo spettacolo non cade nella stucchevole e collaudata descrizione del dolore, bensì sfrutta il mezzo migliore per attirare l’attenzione degli spettatori, ossia la semplicità del racconto, “decorato” dall’eleganza di alcune immagini sceniche e soprattutto dall’utilizzo delle luci dalla colorazione retrò. Bravi i due attori che riportano in scena un’elegante ed entusiasmante forma narrativa, agganciando, sin dall’inizio, l’attenzione degli spettatori. Tutto fiorisce nella nostra mente grazie alla potente delicatezza della parola scenica."
Emanuela Ferrauto
DRAMMA.IT. 29 novembre 2016
http://www.dramma.it/index.php?option=com_content&view=article&id=21346%3Ala- dolce-guerra&catid=39%3Arecensioni&Itemid=14

"Un racconto soave, come sussurrato.. È la magia del teatro, sprigionata in questo caso da un incantesimo d'amore. Il titolo La dolce guerra rivela in sé la natura della piéce scritta (e interpretata) da Elena Ferrari e Mariano Arenella. Tenera come una passeggiata al chiaro di luna,; calda e soffusa come la luce di un lume che si spande discreta nella stanza; sognante ed entusiasta come i pionieristici esperimenti cinematografici di inizio secolo. Elena Ferrari e Mariano Arenella sono i due bravissimi protagonisti e autori di questo spettacolo: graziosi come i fidanzatini di Peynet, non smettono di soffiare l'uno dentro l'altra, sfiorandosi con tocco quasi impercettibile; come a produrre il dolce suono di un flauto, che incanta e commuove il pubblico. Anche quando la vicenda si fa cupa e disperata, la melodia dei due innamorati non cessa, ma lava il sangue: stride armoniosa col racconto di guerra, dandogli respiro di universalità."
Giovanni Luca Montanino SIPARIO.IT  Martedì, 29 Novembre 2016

http://www.sipario.it/recensioniprosad/item/10281-dolce-guerra-la-regia-elena- ferrari-e-mariano-arenella.html

"Un romanzo storico agito, con scene da film muto proiettate sullo sfondo. È il film di amore e guerra che Olmo sta girando e si chiama La dolce guerra. La prima parte dello spettacolo è allegra e ironica.Va sottolineata l’evoluzione di Ada da brava ragazza in donna emancipata che lotta per la parità di genere e il miglioramento della scuola perché modernizza il testo rendendolo attuale. La scena ha tutto quello che serve, pochi oggetti che riescono a ricreare una stanza, una scuola, una sala per feste, un tunnel, la strada. Tutto sta nella magia delle parole."

Sara Scamardella ILPICKWICK.IT Giovedì, 01 Dicembre 2016

http://www.ilpickwick.it/index.php/teatro/item/2922-teatri-di-dolci-guerre