IL TEATRO NELLO ZAINO


Il questo anno scolastico “particolare”, con la pandemia in corso e i giusti timori delle scuole di proporre progetti con esperti esterni al corpo docenti, le studentesse e gli studenti rischiano di perdere una relazione con il teatro, una relazione costruita magari con anni di graduale e instancabile lavoro da parte di indefesse/i insegnanti.
Ma il teatro è un aspetto fondamentale dello sviluppo emotivo e relazionale delle nostre personalità, aiuta a conoscere meglio se stessi e gli altri, sviluppa l’empatia e amplia la propria capacità d’immaginazione.
E’ per questo che Cabiria Teatro propone un progetto di formazione critico-teatrale a distanza con esito finale in presenza durante il Festival “Le Notti di Cabiria” edizione 2021. Un progetto pensato per non soccombere alle avversità esterne legate alla pandemia, ma per rilanciare e rimotivare il desiderio di incontro e di conoscenza delle nuove generazioni.


STEP UNO: LEZIONI DI CRITICA TEATRALE A DISTANZA

Che cos'è stato e che cos'è il teatro? Come si guarda uno spettacolo diventandone parte critica? Come si scrive una recensione? A queste domande cercheranno di rispondere, insieme agli stessi studenti, i giornalisti specializzati di settore. Teatro non solo come “divertimento” nel senso pieno dell'etimologia, ma anche come spunto per leggere i tempi attuali attraverso l'esercizio del pensiero critico e della scrittura, con il suo lessico specifico e la capacità di appropriarsi di uno sguardo e di competenze diverse da quelle già acquisite nelle lezioni in classe. Scrivere di teatro vuol dire sviluppare la propria curiosità, avere la capacità di collegare saperi diversi (dalla letteratura alla fisica) in un'espressività che deve informare, stimolare e coinvolgere chi legge. Strutturare una recensione vuol dire strutturare un articolo di giornale (cartaceo o online), vuol dire padroneggiare strumenti che possono essere applicati a tutte le arti e non solo. Le lezioni a distanza metteranno i ragazzi in contatto con personalità e stili diversi, in una serie di incontri capaci di mescolare la teoria alla pratica, preparandoli alle fasi successive. E chissà, magari qualche allieva/o potrebbe scoprire una professione alla quale non aveva ancora pensato.

DOCENTI:
Erica Bertinotti - NovaraOggi
Maria Paola Arbeia - La Stampa
Eleonora Groppetti - Corriere di Novara
Cecilia Colli - La voce di Novara
Serena Galasso - Ufficio stampa Teatro Coccia
Arianna Lomolino - Hystrio


STEP DUE: LEZIONI A DISTANZA SULLE COMPAGNIE CONTEMPORANEE

Chi l’ha detto che per avvicinare le giovani generazioni al teatro si debba partire per forza dai grandi classici? Siamo sicuri che Shakespeare, Moliere, Pirandello e Ibsen siano più adatti degli autori e delle autrici contemporanee per rompere quella barriera di reciproca diffidenza che separa le platee dai teenager? E se provassimo a partire da chi scrive drammaturgie ora, in questo preciso momento storico, guardando e respirando la nostra stessa aria, la nostra stessa televisione, i nostri social network…. ? Durante la seconda fase del progetto gli studenti e le studentesse conosceranno, tramite alcune lezioni a distanza, costruite mediante l’utilizzo di video e materiale internet, la formazione, la storia e la cifra stilistica delle compagnie teatrali che parteciperanno al festival Le Notti di Cabiria 2021 e che si presteranno poi, durante il festival, ad un ultimo incontro conoscitivo in presenza.


STEP TRE: CONCORSO DI CRITICA TEATRALE

Durante la terza e ultima fase del progetto, gli studenti e le studentesse saranno invitati a partecipare al festival attivamente, conoscendo di persona gli artisti già incontrati tramite le lezioni a distanza e guardando i loro spettacoli (almeno 2). Saranno poi chiamati a scrivere la recensione di due degli spettacoli in programma. La giuria, composta dalle insegnanti e dagli insegnanti della prima fase, decreterà i migliori articoli scritti.


TEMPI

STEP UNO da fine ottobre a febbraio una lezione al mese per un totale di 5 lezioni (flessibile per eventuali lezioni in più)
STEP DUE da marzo a giugno due lezioni al mese (flessibile per eventuali lezioni in più)
STEP TRE da fine giugno a settembre con pausa estiva almeno due spettacoli e due recensioni


IN CONCLUSIONE

Con questo progetto gli alunni e le alunne potranno, direttamente dai loro telefonini, tablet o pc, ascoltare come nasce un progetto teatrale, guardare brevi video di spettacoli, assistere alle prove e fare tutte le domande che vorranno a professionisti affermati. Potranno inoltre partecipare attivamente ad un festival di teatro contemporaneo e mettersi alla prova con la loro capacità di analisi e la loro creatività.